Home » Eventi e News

Eventi e News

IL CALENDARIO DI ROBERTO CASALINO, DA AUTORE DI SUCCESSO A GRANDE CANTAUTORE

IL CALENDARIO DI ROBERTO CASALINO, DA AUTORE DI SUCCESSO A GRANDE CANTAUTORE - Midas Promotion

Il 27 novembre alle 21,30 terrà uno showcase in acustico al N’importe Quoi di Roma (via Beatrice Cenci 10). Modererà Stefano Mannucci. 

Il 29 novembre alle 18.00 terrà uno showcase allo store EURONICS presso il centro commerciale Itaca di Formia (LT) in via Mamurra. 

Il 2 dicembre alle 18.30 presenterà il suo album e firmerà copie alla Mondadori di via Marghera a Milano; in quell'occasione risponderà alle domande del moderatore Antonio Mustara, vicedirettore del settimanale TV Sorrisi e Canzoni. 

Il 3 dicembre alle 18.00 presenterà il suo album e firmerà copie alla Mondadori di via Monte di Pietà 2 a Torino. Ad intervistarlo, in questa occasione, la giornalista Marinella Venegoni de LA STAMPA. 

Il 4 dicembre alle 18.00 incontrerà i fan e firmerà copie alla Mondadori di via M. D'Azeglio a Bologna. 

Il 5 dicembre terrà uno showcase con esibizione alla Mondadori del centro commerciale Nave de vero di Mestre (VE) 

Il 10 dicembre alle 18.00 terrà uno showcase al centro commerciale ROMA EST di Roma, via Collatina 858. 

Il 12 dicembre alle 18.00 terrà uno showcase allo store EURONICS del centro commerciale IN PIAZZA in via Nunziatella a Isernia. 

Il 14 dicembre alle 21.00 aprirà il concerto di Nathalie all'Auditorium Parco della Musica di Roma. 

Il 21 dicembre  alle 16.00 terrà uno showcase al Circolo dei Lettori di Torino, in via Bogino 9. 

UN FANTASTICO FINALE DI ANNO ED UNO STREPITOSO 2015 PER FRANCESCO DE GREGORI

UN FANTASTICO FINALE DI ANNO ED UNO STREPITOSO 2015 PER FRANCESCO DE GREGORI - Midas Promotion

Grande successo per "Alice", il nuovo singolo di Francesco De Gregori, feat. Luciano Ligabue, in onda da settembre su tutte le radio.  

“La partecipazione di Luciano è sorprendente. Sembra che l'abbia scritta anche lui insieme a me pochi giorni fa" ha dichiarato De Gregori, che aggiunge "L'abbiamo improvvisata in studio con un paio di chitarre, niente di più: con la voce di Liga questa vecchia canzone prende altri colori senza però perdere nulla della sua forza originale".

Il nuovo singolo è tratto dal doppio CD "VIVAVOCE" (Caravan/Sony Music), in uscita il prossimo 10 novembre, in cui De Gregori rivisita con arrangiamenti inediti 28 brani del  suo repertorio, che saranno presentati  in anteprima assoluta in due straordinari concerti che si terranno  venerdì 20 marzo 2015 al Pala Lottomatica di Roma e lunedì 23 marzo 2015 al Mediolanum Forum di Milano.

Con De Gregori sul palco: Alessandro Arianti, tastiere e fisarmonica,Paolo Giovenchi  e Lucio Bardi alle chitarre,Alessandro Valle,mandolino e pedal steel guitar ,Guido Guglieminetti al basso,Stefano Parenti alla batteria,Elena Cirillo ,voce e violino,Stefano Ribeca al sax,Giancarlo Romani alla tromba,Giorgio Tebaldi al trombone .

Le prevendite saranno disponibili su ticketone dalle ore 11.00 del 13 settembre 2014.

 

Nel mese di novembre 2014 De Gregori sarà impegnato in un tour europeo, che inizierà da Zurigo (Volkshaus) il 7 novembre,  e toccherà numerose e importanti  città:  9/11 Stoccarda (Schwabenlandhalle), 12/11 Lussemburgo (Atelier), 15 /11 Amsterdam (Muziekgebouw), 16/11 Londra  (Shepherd Bush Empire), 18/11 Bruxelles (Cirque Royal) per concludersi il 22 novembre a Locarno (Pala Fevi).

 

Intanto, il libro "GUARDA CHE NON SONO IO",racconto fotografico su Francesco De Gregori, a cura di Silvia Viglietti ed Alessandro Arianti, presentato ultimamente dall'artista stesso al Festival della Letteratura di Mantova, sta suscitando notevoli consensi di critica e  di pubblico.

IL NUOVO ALBUM DI ROBERTO CASALINO

IL NUOVO ALBUM DI ROBERTO CASALINO - Midas Promotion

Roberto Casalino, dopo aver firmato nel 2008 per Giusy Ferreri i singoli di successo "Non ti scordar mai di me" e "Novembre", colleziona in breve tempo una dozzina di pezzi in classifica scrivendo per gli artisti più amati del momento tra cui "Cercavo amore" di Emma Marrone e "Distratto" cantata da Francesca Michielin. Vanta, sempre in qualità di autore, una serie di partecipazioni al Festival di Sanremo con Giusy Ferreri, Nina Zilli, Francesco Renga e Marco Mengoni, che nel 2013 gli vale la vittoria finale con "L'essenziale".

 

"Torno io se torni tu" (Testo di Roberto Casalino, Musica di Roberto Casalino e Dario Faini) è in onda in tutte le radio dal 10 ottobre 2014! Si tratta del primo singolo estratto da "E questo è quanto", il nuovo album del cantautore che verrà pubblicato il 4 novembre 2014.

 

Dice di sé Roberto Casalino: "Scrivo per l'urgenza di comunicare le mie

emozioni. L'ispirazione viene quasi sempre dal modo in cui fotografo le

cose che vivo ogni giorno, il mio stesso modo di comportarmi di fronte ad

emozioni diverse. E' come se dovessi trovare un nome a tutte,anche a

quelle più scomode e che mi procurano dolore. L'unico modo in cui riesco

a scrivere è quando metto a nudo la mia anima"

I FINALISTI DELLE TARGHE TENCO 2014:

I FINALISTI DELLE TARGHE TENCO 2014: - Midas Promotion


I FINALISTI DELLE TARGHE TENCO 2014:
LE ECCELLENZE DELLA CANZONE D'AUTORE ITALIANA

LA SERATA DI CONSEGNA IL 6 DICEMBRE A SANREMO, OSPITE DAVID CROSBY

Ci sono artisti e lavori discografici che toccano tutti gli stili possibili della canzone d'autore nelle nomination delle Targhe Tenco 2014, il riconoscimento più prestigioso della musica italiana. Le Targhe non sono assegnate dal Club Tenco, ma da una giuria composta da oltre 200 giornalisti (di gran lunga la più vasta e rappresentativa in Italia in campo musicale), che in questa prima fase ha votato fra i dischi candidati i finalisti delle cinque sezioni.

Nella Targa per la miglior canzone si fronteggiano gli autori dei seguenti brani (in ordine alfabetico per brano):
L'amore non esiste, scritta da Niccolò Fabi, Max Gazzè, Daniele Silvestri (anche interpreti)
Il cielo è vuoto, scritta da Cristiano De André, Dario Faini, Diego Mancino (interprete: Cristiano De André)
Del suo veloce volo, scritta da Antony Hegarty, Franco Battiato, Manlio Sgalambro (interpreti: Franco Battiato e Antony)
Lettera di San Paolo agli operai, scritta dai Virginiana Miller (anche interpreti)
Sessanta sacchi di carbone, scritta da Giacomo Lariccia (anche interprete)

Le nomination per la Targa “album dell'anno” riservata a cantautori (qui elencati in ordine alfabetico per artista, così come nelle seguenti sezioni) vedono in lizza:
Brunori Sas, Il cammino di Santiago in taxi
Caparezza, Museica
Le Luci della Centrale Elettrica, Costellazioni
Massimo Volume, Aspettando i barbari
Nada, Occupo poco spazio
Virginiana Miller, Venga il regno

La Targa per l'album in dialetto vede come finalisti:
Enzo Avitabile, Music life O.s.t.
Francesco Di Bella, Francesco Di Bella & Ballads Cafè
99 Posse, Curre curre guagliò 2.0
Davide Van De Sfroos, Goga e Magoga
Loris Vescovo, Penisolâti

Nella sezione “Opera prima” (di cantautore) troviamo:
Betti Barsantini, Betti Barsantini
Pierpaolo Capovilla, Obtorto collo
Filippo Graziani, Le cose belle
Johann Sebastian Punk, More Lovely and More Temperate
Levante, Manuale distruzione

Fra gli interpreti di canzoni non proprie (quindi non cantautori) sono invece arrivati in finale:
Chiara Civello, Canzoni
Fiorella Mannoia, A te
Mirco Menna, Io, Domenico e tu
Alberto Patrucco e Andrea Mirò, Segni (e) particolari
Raiz e Fausto Mesolella, Dago Red
Saluti da Saturno, Shaloma locomotiva

Le Targhe saranno consegnate il 6 dicembre a Sanremo al Teatro Ariston, in una serata-evento con le esibizioni dei vincitori e e di David Crosby come ospite d'onore. I biglietti sono già in vendita sul sito www.clubtenco.it e alla cassa del Teatro Ariston, tutti i giorni dalle ore 16.

Dopo le candidature, selezionate da una commissione di 20 giurati, le Targhe Tenco sono assegnate in due fasi. Con la prima, appena svoltasi, vengono selezionati i 5 finalisti (o più, in caso di ex aequo, come accade quest’anno in due sezioni). Con la seconda, che si terrà nei prossimi giorni, verrà proclamato il vincitore di ogni sezione.
Maggiori informazioni sulle Targhe, il regolamento e l’elenco dei giornalisti chiamati a votare si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it

Negli ultimi anni la Targa Tenco per il miglior disco è andata nel 2008 ai Baustelle, nel 2009 a Max Manfredi, nel 2010 a Carmen Consoli, nel 2011 a Vinicio Capossela, nel 2012 ex aequo ad Afterhours e Zibba & Almalibre, nel 2013 a Niccolò Fabi. Quella nella sezione dialetto, nel 2008 a Davide Van De Sfroos, nel 2009 a Enzo Avitabile, nel 2010 a Peppe Voltarelli, nel 2011 a Patrizia Laquidara e Hotel Rif, nel 2012 a Enzo Avitabile, nel 2013 a Cesare Basile. La Targa come opera prima ha visto primeggiare nel 2008 Le Luci della Centrale Elettrica, nel 2009 gli Elisir, nel 2010 Piero Sidoti, nel 2011 Cristiano Angelini, nel 2012 Colapesce, nel 2013 Appino. Fra gli interpreti hanno vinto: nel 2008 Eugenio Finardi con Sentieri Selvaggi & Carlo Boccadoro, nel 2009 Ginevra Di Marco, nel 2010 Avion Travel, nel 2011 Roberta Allosio, nel 2012 Francesco Baccini, nel 2013 Mauro Ermanno Giovanardi

RINO GAETANO: 40 ANNI DAL PRIMO ALBUM

RINO GAETANO: 40 ANNI DAL PRIMO ALBUM - Midas Promotion

"SOLO CON IO"

Dal 27 ottobre in tutti i negozi di dischi e digital store

 40 anni tondi da "Ingresso libero", il suo primo album, quello dove si faticò non poco nel  convincerlo  a usare il proprio nome e cognome  mettendo da parte la rassicurante maschera di anonimato e timidezza che lo pseudonimo  Kammamuri’s  gli  garantiva. L'anniversario era dunque importante, e importante è questo doppio cd dalle due anime e personalità distinte. Il primo ( 17 brani ) è quello che meglio risponde al titolo "Solo con io": si tratta infatti  di un classico best of  dove oltre ai grandi successi (che da almeno quattro generazioni  non  sono più solo suoi  ma di tutta questa Italia che lui chiamava "Aida"), fanno la loro apprezzata comparsa alcuni tra i cosiddetti "figli di una ispirazione minore" da tempo invece ampiamente riconsiderati e rivalutati come "Fabbricando case", "Sandro trasportando" e  la stessa "Solo con io" che probabilmente è la sintesi più efficace della sua stessa personalità. Il secondo invece (18 brani) è quello che per brevità si definisce un tribute album e che non nasce come progetto discografico pensato solo allo scopo di rendere omaggio al suo talento, alla sua contemporaneità, ovvero al valore di canzoni che ancora oggi colgono l'uomo nel suo profondo malessere sociale ed esistenziale, al di là dei contesti storici. Questo album si potrebbe  dire  che si è assemblato da solo, nel senso che mette finalmente  insieme una bella squadra di artisti che pur in diversi contesti  non hanno mai  fatto mistero della stima, dell'amore e della riconoscenza sincera portati a Rino. Ed ecco subito  LUCA CARBONI, che con la sua personale ed energica versione di "E IO CI  STO" recupera quello smalto "rock" che la canzone aveva già in origine: arrivano poi, Gianluca Grignani ( "Mio fratello è figlio unico" con la voce di Rino dalla traccia originale ), Giusy Ferreri ( Ma il cielo è sempre più blu), Simone Cristicchi ("Le beatitudini" ), Roberto Vecchioni e la PFM  (rispettivamente con "Io scriverò" e  "E cantava le canzoni", ancora con la voce di Rino) e una strepitosa versione  del brano “E io ci sto”(“DanceAndLove Remix”). Non poteva poi mancare chi nella vita ha scelto, in una sorta di "missione" cui tutti siamo grati, di portare in giro sui palchi di tutta Italia e non solo le sue canzoni: stiamo naturalmente parlando dei musicisti della Rino Gaetano Band, il nipote Alessandro Gaetano , qui in una bella versione di "Supponiamo un amore" con Diana Tejera, Marco Morandi  che amoreggia  con “Sfiorivano le viole” e Federico D'Angeli, terzo solista del gruppo, con quella toccante canzone che è “Escluso il cane”. Completano il tutto una assortita rappresentanza di rarities tra demo e versioni  in spagnolo (da non perdere "Corta El Rollo Ya", ovvero "Nuntereggaepiù"), oltre a scritti di Vincenzo Mollica,da sempre sostenitore e fan di Rino, un disegno ad opera dello stesso giornalista, una inedita testimonianza  del regista Ferzan Ozpetek, che nel suo film  “Allacciate le cinture aveva utilizzato con maestria, facendo emozionare il pubblico, il brano cantato da Rino, “A mano a mano (scritto da Riccardo Cocciante), e un ricordo di Michele Mondella, il suo primo ufficio stampa e ammiratore presso la IT di Vincenzo Micocci, l’etichetta romana che lo lanciò. 

Dal 24 ottobre in onda su tutte le radio i brani E IO CI STO (interpretato da Luca Carboni) e IO CI STO LOVE-AND-DANCE REMIX (versione dance).

Midas Promotion