Home » Eventi e News

Eventi e News

ZOOMARINE INAUGURA LA STAGIONE 2016 CON DUE GRANDI NOVITA’

ZOOMARINE INAUGURA LA STAGIONE 2016 CON  DUE GRANDI NOVITA’ - Midas Promotion

LE TARTARUGHE GIGANTI AFRICANE E LA BABY PINGUINA NATALINA, CHE TROVANO CASA NEL PARCO DIVERTIMENTI DI ROMA!

 Da venerdì 25 marzo grandi emozioni.....anzi no, GIGANTI!!!!

 Zoomarine riapre con l’arrivo di nuove amiche:  LE TARTARUGHE GIGANTI AFRICANE e NATALINA la piccola pinguina

 

Il 25 marzo Zoomarine, il Parco divertimenti di Roma, festeggia l’apertura della stagione 2016 con la presentazione delle sue nuove ospiti: le testuggini giganti africane (Geochelone sulcata), le tartarughe terrestri più grandi del continente africano e tra le più grandi al mondo.

Una specie originaria delle zone aride dell’Africa, erbivora e mansueta. Gli esemplari di dimensioni maggiori possono raggiungere una lunghezza di 85 cm, un peso di 100 kg e la loro vita può arrivare a toccare il traguardo del secolo!

Gli esemplari ospitati a Zoomarine sono 16, 5 adulti e 11 giovani, tutti nati in ambiente controllato e provenienti da un allevamento amatoriale.

 

Dopo l’arrivo dei Pinguini, approdati a Zoomarine la scorsa stagione, il Parco allarga la sua famiglia, che conta più di 42 specie animali, dando il benvenuto a questi giganti esemplari di Tartaruga Africana e a Natalina, la prima pinguina africana nata al Parco il 25 dicembre scorso.

 

I genitori di Natalina, indiscussi romantici in quanto monogami, sono sempre al fianco della piccola che, ad oggi, mangia da sola e pesa circa 3 kg.  Nel rituale di accoppiamento il maschio è un vero gentleman, inizia il corteggiamento con danze fino alla conquista della femmina con inchino finale.

Da subito papà Rico si è preso cura dell’uovo alternandosi con mamma July e covandolo per 40 lunghi giorni. Entrambi molto protettivi, la seguono passo passo nell’inserimento all’interno del gruppo.

A 2 mesi dalla nascita, Natalina ha fatto il suo primo ingresso in acqua qualche giorno fa.

Lo staff di Zoomarine vi aspetta con tutti i suoi abitanti dal 25 marzo 2016 per vivere una nuova emozionante avventura con: le Testuggini giganti africane; Natalina; l’inaugurazione nella nuova area acquatica, 2.000 m² con 14 giochi, attrazioni e il fantastico flowrider Surf per cavalcare l’onda del divertimento fino all’ultimo splash; la nuova dimostrazione dei Delfini impreziosita dalla presenza di un grande maxischermo dove verranno proiettati i momenti più belli ed emozionanti di questi splendidi protagonisti dell’acqua.

Scoprite tutte le novità 2016 sul sito www.zoomarine.it

Benvenuti a Zoomarine, una vacanza in un giorno!

Tutto in un solo biglietto!

 

Zoomarine

Situato alle porte di Roma, con i suoi 40 ettari di verde, acqua e attrazioni,  con una media di 600.000 visitatori l'anno e 60.000 studenti, Zoomarine si conferma come uno dei Parchi divertimento più importanti d’Europa oltre che primo Parco tematico del Centro Italia all'insegna dell' intrattenimento e dell'offerta educativa.

Il Parco ospita uno spettacolo di delfini giudicato tra i migliori al mondo, dimostrazioni con leoni marini, foche e pinguini, uccelli tropicali e rapaci, oltre a specie acquatiche quali pellicani e fenicotteri.

Prima struttura nel nostro Paese a ricevere il riconoscimento di Giardino Zoologico nel 2009, Zoomarine collabora con diverse Università italiane in progetti rivolti al benessere e alla tutela degli animali e alla sensibilizzazione del pubblico sul tema della salvaguardia ambientale.

Completano l’offerta: giostre acquatiche e attrazioni meccaniche per grandi e piccoli; un Acquapark da 5.000 posti; un’ampia area piscine e la Zoomarine Beach; una distesa tropicale di sabbia con ombrelloni di paglia; il Cinema 4D; l’Era dei Dinosauri, un percorso interattivo all’interno di una foresta preistorica popolata da dinosauri animatronics in movimento e a grandezza naturale; gli show mozzafiato di stuntman e tuffatori acrobatici.

Zoomarine offre un servizio bus navette da/per Roma e un pacchetto Parco + Hotel da €39,90 a persona acquistabile solo su www.zoomarine.it. 

AL VIA L'11 MARZO, CON IL CALVINO INASPETTATO, GLI APPUNTAMENTI NEL CLUB TENCO

AL VIA L'11 MARZO, CON IL CALVINO INASPETTATO,  GLI APPUNTAMENTI NEL CLUB TENCO - Midas Promotion

 

LIBRI, INCONTRI CON LE SCUOLE E UNA MOSTRA  

Parte venerdì 11 marzo la nuova serie di appuntamenti organizzati dal Club Tenco nella sua sede (gli ex magazzini della vecchia stazione ferroviaria), tutti a ingresso libero.

Si comincia in mattinata, alle 10, con un incontro con le scuole in cui, partendo dal libro/cd "Italo Calvino e gli anni delle canzoni" (Betelgeuse edizioni, patrocinato dal Club Tenco), i curatori Enrico de Angelis e Annalisa Piubello illustreranno ai ragazzi il percorso di Calvino anche come autore di testi per canzone.

Lo stesso giorno alle 18 verrà presentato il libro “La canzone teatrale di Piero Ciampi” (edizioni Zem), presenti l'autore Eugenio Ripepi e Enrico de Angelis, conduce Ersilia Ferrante. Lo stesso Ripepi eseguirà alcune canzoni di Ciampi accompagnato dal pianista Alessandro Saglietti.

Il 12 marzo alle 17.30 toccherà alla presentazione pubblica del libro/cd su Calvino a cui parteciperanno, oltre agli autori,  Elio Marchese e il famoso giardiniere di Calvino, Libereso Guglielmi. Grazia De Marchi eseguirà alcune canzoni di Calvino accompagnata da Giannantonio Mutto al pianoforte. Conduce Ersilia Ferrante.

Nelle due giornate la sede del Club Tenco ospiterà anche la mostra di disegni "I fiori edibili" di Libereso Guglielmi, a cura di Luciano Barbieri.

Quello di domani mattina sarà il secondo appuntamento dedicato alle scuole. Gli istituti che parteciperanno a questo incontro sono il Liceo Cassini di Sanremo, con le classi I R indirizzo Linguistico Russo e I D Scientifico, accompagnate da due professoresse, le sorelle Biga, e l'Istituto Ruffini di Imperia, con la IV indirizzo agrario e le V Esabac ed articolata, accompagnate dai professori Nari, Iezzi, Bianco e Maggio.

Le presentazioni di libri legati alla canzone sono racchiuse sotto il titolo “Venticinque note”, da un aforisma del filosofo francese Joseph Joubert: “La musica ha sette lettere, la scrittura venticinque note”.

Gli appuntamenti continueranno il 3 aprile con la presentazione del volume “Ivan Graziani. Il primo cantautore rock” (Crac edizioni) insieme all'autore Paolo Talanca, ad Anna Bischi Graziani, moglie di Ivan, e a Filippo Graziani, che eseguirà alcune canzoni del padre. Conduce Ersilia Ferrante. Il giorno dopo alle 10 Paolo Talanca e Anna Bischi Graziani terranno un incontro con le scuole, che saranno protagoniste anche il 29 aprile e il 2 maggio, quando toccherà a Stefano Senardi raccontare dell'evoluzione della discografia in Italia ai ragazzi.

Le occasioni di incontro tra il Club e gli istituti della provincia sono cominciate nel 2013, ma, a partire dall'anno scolastico in corso, si è pianificato un programma a lungo termine, da novembre a maggio. Il primo si è svolto, nei mesi scorsi, con il giornalista Massimo Cotto.

Sono stati coinvolti istituti superiori della provincia (oltre a quelli presenti all'appuntamento dell'11 marzo, Amoretti e Liceo Artistico) che, avendo mostrato interesse per le iniziative passate, si sono resi disponibili per una collaborazione continuativa. 

La statua “All’amico Lucio” a Bologna dal 4 marzo 2016

La statua “All’amico Lucio” a Bologna dal 4 marzo 2016 - Midas Promotion

Dopo il grande successo ottenuto dall’opera “All’amico Lucio” dello scultore catanese Carmine Susinni, posizionata nel decumano di  Expo 2015 e inserita da Vittorio Sgarbi nel Museo “Il Tesoro d’Italia”, la ormai famosissima statua raffigurante Lucio Dalla seduto sulla panchina, arriva a Bologna. Portare Lucio a casa, in quella Via d'Azeglio e le strade intorno, a contatto diretto con le persone che lo conoscevano ed amavano: questo il significato dell’iniziativa della Fondazione Lucio Dalla sempre attiva nel  dare evidenza alle opere pittoriche, scultoree ed artistiche ispirate  da Lucio.

Si tratta di un’opera concettualmente interattiva,  dove il soggetto non è solo Lucio Dalla ma anche l'infinito  spazio immaginario che si apre alle sue spalle.

“In quest’opera", dice Carmine Susinni, "ho cercato di mostrare a modo mio la vera anima di Lucio, cercando il coinvolgimento di coloro che si siedono al suo fianco, attori di una performance di condivisione nella cornice virtuale.  Lucio seduto in panchina avvolge con un braccio e accoglie  con un sorriso,  guardando negli occhi chi gli siede vicino, per offrire ciò che sta gustando dal sacchetto che tiene in mano: il tutto inquadrato in una cornice, che rappresenta la dimensione virtuale contemporanea”. 

Ad Expo 2015  "All'amico Lucio" è risultata l’opera più fotografata, naturalmente in modalità "selfie", dalle centinaia di migliaia di persone che hanno condiviso la panchina insieme a Lucio.

L’opera verrà posizionata domani 4 marzo 2016 in Piazza dei Celestini  a Bologna sotto il terrazzino della casa di Lucio Dalla e lì resterà per alcune settimane. La cerimonia di installazione  è prevista per le  17.30. Saranno presenti i rappresentanti delle più importanti istituzioni della città, amici, artisti e colleghi di Lucio.

Chiunque vorrà, potrà sedersi per farsi fotografare o  filmare dalle telecamere dell’organizzazione, partecipando così alla realizzazione di un docufilm che conterrà tutte le performance di persone comuni o note che vorranno parlare, cantare, leggere o recitare sulla panchina, lasciando il proprio segno di riconoscenza e di affetto. Chi lo vorrà potrà anche inviare il proprio filmato a:

Fondazione Lucio Dalla, via M. D'Azeglio 15, 40123 Bologna.

Evento creato in collaborazione con l’Associazione Piazza Grande e la Banca di Bologna, che ha sponsorizzato l’iniziativa.

__DALLARADIO__

__DALLARADIO__ - Midas Promotion

“Vorrei entrare dentro i fili di una radio”. Inizia così una delle più belle canzoni di Lucio Dalla dal titolo “Le Rondini”. E’ anche per questo che il 4 marzo di quest’anno la RAI insieme a RADIORAI festeggiano Lucio Dalla.

A partire dalle 21.00 in diretta dalla prestigiosa e storica sala A di via Asiago in Roma, artisti, giornalisti, opinionisti, cantanti e attori percorreranno la carriera artistica di Dalla attraverso la sua musica, le sue canzoni, i suoi testi, i suoi dischi. Sarà un racconto dell’artista Lucio Dalla e delle sue canzoni, è questo il modo per ricordare uno dei più grandi musicisti che siano apparsi sulla scena nel secondo novecento.

Dalla è musica, testi, improvvisazione, genio, emozione, suggestioni, calore e colore. Ad interpretare le canzoni e i testi di Lucio interverranno grandi artisti della musica, della recitazione e del giornalismo.

Stiamo parlando di Ron di Fiorella Mannoia, di Beppe Servillo, di Gigi D’Alessio, Paola Turci, Rocco Hunt, Federico Zampaglione, Marco Masini, Caparezza, Paolo Fresu, Fio Zanotti, Jimmy Villotti, di Monica Guerritore, Lina Sastri, Enrico Lo Verso, di Aldo Cazzulo e Stefano Bartezzaghi.

Non sarà una celebrazione, un omaggio, una serata di ricordi. Ci saranno invece artisti che interpreteranno l’arte di Dalla e la proporranno come un evento unico e irripetibile. Ci saranno collaborazioni, inediti, uno show a tutti gli effetti che ha per filo conduttore proprio le canzoni di Lucio.   

A condurre la serata, a raccontare Lucio sarà il giornalista Vincenzo Mollica coadiuvato da Massimo Cervelli. Saranno loro a dare il ritmo allo show, a raccontare il percorso artistico di Dalla e a condurci attraverso questo viaggio di parole e musica.

Alla realizzazione dello spettacolo ha collaborato la Fondazione Lucio Dalla che da tre anni si dedica completamente all’attività di svolgimento di una serie di operazioni benefiche al fine di ricordare e onorare a figura di Lucio Dalla.     

ATLANTIDE - Gala di Danza e Danze

ATLANTIDE - Gala di Danza e Danze - Midas Promotion

COMUNE DI SORRENTO

Assessorato agli Eventi

in collaborazione con

CRDL 

presentano

 

MVULA SUNGANI PHYSICAL DANCE in 


ATLANTIDE

Gala di danza e danze

 

con Emanuela Bianchini

ed i solisti della compagnia


Musiche di  Autori Vari 

Costumi: Giuseppe Tramontano 

 

Regia e coreografie: Mvula Sungani

 

L'ultimo appuntamento di Sorrento Incontra, rassegna musicale e di danza nata dare impulso al turismo invernale organizzata dal Comune di Sorrento nella persona dell'Assessore agli Eventi Mario Gargiulo si conclude il 20 febbraio alle ore 20 con la grande danza, infatti  arriva al Teatro Tasso di Sorrento con Atlantide l'etoilé internazionale Emanuela Bianchini accompagnata dai solisti della Mvula Sungani Physical Dance che danzano le coreografie di Mvula Sungani.

Novità assoluta nel programma del gala è la presentazione in anteprima di una suite tratta dal nuovo spettacolo del noto regista e coreografo italo africano “Caruso”, che debutterà l'estate prossima e che trae spunto dalla splendida omonima canzone di Lucio Dalla. La nuova opera coreografica si ispira a tre linee narrative legate alla penisola, Enrico Caruso, Lucio Dalla e Sorrento.

 

Lo spettacolo

Il viaggio fantastico è l’espediente usato in questa nuova opera del coreografo Mvula Sungani per raccontare alcune storie che dall’interno di se stessi, portano verso un isola immaginaria dove tutte le culture si incontrano.

Questo percorso onirico e multietnico parte dalla ricerca della conoscenza di quelle forze che creano le più importanti e suggestive atmosfere musicali dando vita alla complessa “macchina” di emozioni umane intesa sia nella sua accezione individuale che collettiva.

L’idea di pensare un percorso nel mito, che dalla Magna Grecia, ovvero il sud Italia, con i suoi ritmi e le sue tradizioni, si tuffa nel Mediterraneo e raggiunge le spiagge di altri continenti, con il Tango, il Flamenco e le danze africane.

La base di partenza sono gli spettacoli Etnika e Fantasia a cui vengono aggiunte di volta in volta altre coreografie, in questo caso la nuovissima “Caruso”..
“Uomo, conosci te stesso, e conoscerai l’Universo” dicevano gli antichi; e fra l’uomo e i luoghi di origine tutte le storie e le antiche leggende sembrano stabilire legami e analogie indissolubili. Una discesa in se stessi, quindi, dove i luoghi della mente diventano luoghi reali, fisici, quasi una geografia dell’anima.

Questo viaggio, che prende forza e struttura dalla musica colta unita alle musiche popolari, è una ricognizione intorno agli aspetti più intimi ma più veri dei singoli suoni che nascono dalla gente. Così, per esempio, l’impulso amoroso è conosciuto e descritto nel suo aspetto di passione dalle canzoni di origine popolare e così via. Insomma, ogni musica avrà una sua danza ed ogni danza un suo significato.

Le danza incontra le danze di terra…

Midas Promotion